Scorfano in guazzetto

Lo scorfano è un pesce d'acqua dolce diffuso nell'oceano Atlantico ed anche nel Mar Mediterraneo. Predilige vivere sui fondali a profondità fino ad oltre 200 mt. Parliamo di un pesce che ben si presta all'utilizzo nelle zuppe ed oggi lo cucineremo in un guazzetto mediterraneo.



Dosi per: 2 persone
Tempo di preparazione: 35 minuti
Difficoltà: Bassa

INGREDIENTI:

300 gr di scorfano a filetti
50 gr di olive (verdi o nere a piacere)
6 pomodori secchi
1/2 cipolla rossa
4 acciughe sott'olio
1 peperoncino essiccato
3 fette di pane pugliese
1 cucchiaio di paprika dolce
Qb sale
Qb pepe nero
Olio evo
Acqua calda

PREPARAZIONE:

Iniziamo questa preparazione occupandoci dello scorfano. Se disponiamo di filetti sciacquiamoli in acqua salata, asciughiamoli bene ed eliminiamo eventuali lische rimaste. Dividiamo poi i filetti in tranci non troppo piccoli, condiamoli con un pizzico di sale (meglio se in fiocchi) e mettiamo da parte.

Scoliamo i pomodori secchi dall'olio e tagliamoli a tocchetti, allo stesso modo scoliamo acciughe ed olive. Mondiamo la cipolla e tagliamola molto sottilmente.
In una padella facciamo scaldare 2 giri di olio evo, aggiungiamo cipolla ed acciughe e facciamo fondere a bassa temperatura (se dovesse asciugare troppo aggiungiamo un po' di acqua calda).

Quando le cipolle saranno divenute trasparenti aggiungiamo i pomodori secchi, le olive, la paprika ed aggiustiamo di sale e pepe. Lasciamo insaporire bene per 10 minuti. A questo punto aggiungiamo i tranci di scorfano ed un bicchiere di acqua calda e lasciamo cuocere per 15 minuti.

Nel frattempo priviamo dalla crosta le fette di pane e dividiamole in parti più piccole; facciamole tostare in una padella antiaderente con un filo d'olio evo, sale e pepe, fino a quando si imbruniranno leggermente.

Assaggiamo il guazzetto e se necessario regoliamo di spezie mentre se risultasse troppo sapido aggiungiamo un po' di acqua calda; assaggiamo lo scorfano e quando risulterà morbido ma non sfatto il guazzetto sarà pronto.

Serviamo ben caldo in terrine di coccio accompagnando con il pane croccante preparato.

CONSIGLI:

Assaggiamo spesso il guazzetto ed in caso regoliamo di spezie o aggiungiamo acqua calda per stemperare l'eccessiva sapidità.

Lo scorfano è un pesce che va sì cotto abbastanza ma senza esagerare per conservarne così il tono delle carni.




Commenti